Indice articoli

>>Violazioni e sanzioni

L’omessa registrazione del contratto di locazione, il parziale occultamento del corrispettivo e l’omesso o tardivo versamento dell’imposta di registro sono delle violazioni per le quali è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa.

Queste, in sintesi, le violazioni relative all’imposta di registro con le sanzioni applicabili:

VIOLAZIONE SANZIONE
Omessa o tardiva registrazione del contratto dal 120% al 240% dell’imposta di registro dovuta
Occultamento, anche parziale, del canone dal 200% al 400% della differenza tra l’imposta di registro dovuta e quella già applicata in base al corrispettivo dichiarato
Tardivo pagamento dell’imposta 30% dell’imposta versata in ritardo

Anche l’omessa indicazione nella dichiarazione dei redditi dei canoni di locazione, o l’indicazione degli stessi in misura inferiore a quella effettiva, costituisce una violazione di carattere fiscale.

Se nella dichiarazione dei redditi il canone derivante dalla locazione di immobili a uso abitativo

  • non è indicato, si applica la sanzione nella misura dal 240 al 480 per cento dell’imposta dovuta, con un minimo di 516 euro
  • è indicato in misura inferiore a quella effettiva, si applica la sanzione nella misura dal 200 al 400 per cento dell’imposta dovuta.

Inoltre, per i redditi derivanti dalla locazione di immobili a uso abitativo, nel caso di accertamento con adesione o di acquiescenza, le sanzioni si applicano senza riduzioni.

In caso di omessa registrazione del contratto di locazione di immobili, si presume, salva documentata prova contraria, l'esistenza del rapporto di locazione anche per i quattro periodi d'imposta antecedenti a quello nel corso del quale è accertato il rapporto stesso; ai fini della determinazione del reddito si presume, quale importo del canone, il 10% del valore catastale dell'immobile (Rendita x 1,05 x 120).

>>Il ravvedimento

Il ravvedimento è lo strumento con il quale il contribuente può rimediare, spontaneamente ed entro termini ben precisi, alle violazioni tributarie commesse a seguito di omissioni o errori (pagamenti insufficienti o non eseguiti, redditi non dichiarati, dichiarazioni non presentate, contratti non registrati, ecc.).
E’ uno strumento di carattere generale ed è utilizzabile, in linea di principio, per la regolarizzazione di qualsiasi violazione tributaria che comporta una sanzione.

Principale effetto del ravvedimento è la riduzione della sanzione amministrativa connessa alla violazione.

Dal 1° gennaio 2015, per i tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate, è possibile ricorrere al ravvedimento in tutti i casi in cui non sia stato già notificato un atto di liquidazione e di accertamento, comprese le comunicazioni di irregolarità (art. 36-bis e 36-ter del Dpr 600/1973 e art. 54-bis del Dpr 633/1972).

Per i tributi non amministrati dall’Agenzia delle Entrate vi sono altre cause preclusive. In particolare, il ravvedimento è consentito solo quando:

  • la violazione non è già stata constatata
  • non sono iniziati accessi, ispezioni e verifiche
  • non sono iniziate altre attività amministrative di accertamento delle quali il contribuente ha avuto formale conoscenza.

Le modalità, i termini e l’ammontare della riduzione della sanzione sono diversi a seconda della violazione da sanare e del momento in cui si regolarizza la stessa.

In generale, in caso di ravvedimento la sanzione è ridotta:

  • a 1/10 del minimo, nei casi di mancato pagamento del tributo o di un acconto, se esso viene eseguito nel termine di trenta giorni dall’omissione
  • a 1/9 del minimo se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il novantesimo giorno successivo al termine per la presentazione della dichiarazione, ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro novanta giorni dall'omissione o dall'errore
  • a 1/8 del minimo, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione oppure, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro un anno dall’omissione o dall’errore
  • a 1/7 del minimo, solo per i tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, entro due anni dall'omissione o dall'errore
  • a 1/6 del minimo, solo per i tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione ovvero, quando non è prevista dichiarazione periodica, oltre due anni dall'omissione o dall'errore
  • 1/5 del minimo, se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene dopo la constatazione della violazione (mediante processo verbale).
    Questa ipotesi di ravvedimento non si applica alle violazioni documentali in materia di emissione di ricevute e scontrini fiscali, di documenti di trasporto e di installazione dei registratori di cassa.
  • a 1/10 del minimo di quella prevista per l’omissione della presentazione della dichiarazione, se questa viene presentata con ritardo non superiore a novanta giorni.
    Questa disposizione riguarda anche l'imposta di registro, in quanto l’espressione "dichiarazione" usata nella specie dal legislatore va intesa in senso lato e, quindi, comprensiva anche della nozione di “atto” o “denuncia” (circolare n. 192/E del 1998).

Inoltre, i contribuenti che regolarizzano gli omessi o i tardivi versamenti di imposte e di ritenute con un ritardo non superiore a quindici giorni hanno la possibilità di ridurre ulteriormente la misura della sanzione. In questo caso, infatti, la sanzione è pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo.

>>La remissione in bonis per la cedolare secca

Come regola generale, quando per la fruizione di agevolazioni fiscali o per l’accesso a regimi fiscali è previsto l’obbligo di presentare una comunicazione preventiva, o eseguire un altro adempimento di natura formale, il contribuente che non lo ha effettuato tempestivamente ha l’opportunità, a determinate condizioni, di non perdere il beneficio, presentando la comunicazione o eseguendo l’adempimento formale entro il termine ordinario di presentazione della prima dichiarazione dei redditi utile.

Questa è la cosiddetta “remissione in bonis” e può essere fruita anche in relazione alla mancata scelta del regime fiscale della cedolare secca.

LE REGOLE GENERALI DELLA REMISSIONE IN BONIS

Per usufruire della “remissione in bonis” è necessario, innanzitutto, che la violazione “non sia stata constatata o non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l’autore dell’inadempimento abbia avuto formale conoscenza”.

Quindi, è possibile attivarsi soltanto in assenza di attività di accertamento avviate da parte dell’Amministrazione finanziaria e conosciute dal contribuente.

Occorre, poi, che il contribuente, alla data originaria di scadenza del termine normativamente previsto per la trasmissione della comunicazione o per l’assolvimento dell’adempimento di natura formale, abbia i requisiti sostanziali prescritti dalle norme di riferimento.

La comunicazione o l’adempimento “mancanti” vanno fatti entro la data di presentazione della prima dichiarazione dei redditi (modello Unico) il cui termine scade successivamente a quello previsto per effettuare la comunicazione o eseguire l’adempimento.

Per finire, contestualmente alla presentazione tardiva della comunicazione o all’adempimento tardivo, occorre versare la sanzione di 258 euro con F24 (codice tributo 8114), senza possibilità di compensare con crediti eventualmente disponibili.

REMISSIONE IN BONIS E CEDOLARE SECCA

La tardiva presentazione del modello RLI per la scelta della cedolare secca può rientrare, in determinati casi, nel campo di applicazione della remissione in bonis.
Occorre, però, che il tardivo assolvimento dell’obbligo di presentazione del modello non sia configurabile come un “mero ripensamento”.

Facciamo, di seguito, un esempio, ricordando che:

  • l’opzione per la cedolare secca può essere esercitata sin dall’inizio, oppure in un’annualità successiva, entro il termine previsto per il pagamento dell’imposta di registro (ossia, entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità precedente)
  • l’esercizio dell’opzione (con il modello RLI) oltre questo termine determina l’impossibilità di accedere al regime della cedolare secca per quell’annualità e produce effetti soltanto in quelle successive.

Esempio
Contratto di locazione quadriennale, con efficacia dal 1° gennaio 2015 (anno n) al 31 dicembre 2018 (anno n + 3), stipulato il 1° gennaio 2015 e registrato, nei termini, il 15 gennaio 2015, senza esercitare l’opzione per la cedolare secca. L’imposta di registro è stata pagata per tutte e quattro le annualità.

Ipotesi 1: presentazione in data 15 febbraio 2015 di un nuovo modello RLI per la scelta della cedolare secca
In tale situazione l’opzione non produce effetto per il 2015 (anno per il quale doveva essere esercitata entro il termine di prima registrazione, ossia 31 gennaio 2015), ma solo a partire dal 2016 (anno n +1), senza applicazione di alcuna sanzione e senza diritto al rimborso dell’imposta di registro versata.

Ipotesi 2: presentazione in data 15 febbraio 2016 di un nuovo modello RLI per la scelta della cedolare secca
In questo caso l’opzione non produce effetto per il 2016 (anno per il quale doveva essere esercitata entro il 31 gennaio 2016), ma solo a partire dal 2017 (anno n +2), senza applicazione di alcuna sanzione e senza diritto al rimborso dell’imposta di registro versata.

Le situazioni indicate nelle due ipotesi non sono sanabili con la remissione in bonis, al fine di ottenere la decorrenza del regime della cedolare secca, rispettivamente, già dal 2015 (ipotesi 1) e dal 2016 (ipotesi 2).

Non può essere ammesso a fruire della “sanatoria”, infatti, chi ha effettuato il versamento dell’imposta di registro (anche se in un’unica soluzione) prima di esercitare l’opzione per il regime della cedolare secca. Il pagamento dell’imposta di registro è indice di un comportamento non coerente con la volontà di optare per il regime della cedolare secca che, come noto, non presuppone il versamento del tributo.

Allo stesso modo, non è possibile beneficiare della remissione in bonis per l’anno in corso, nei casi in cui il contribuente che paghi annualmente l’imposta di registro abbia già versato, nei ermini previsti, il tributo annuale sull’ammontare del canone.

La remissione in bonis può produrre, invece, effetti qualora si verifichino situazioni come questa:

  • contratto di locazione quadriennale con efficacia dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2018, stipulato il 1° gennaio 2015, registrato nei termini il 15 gennaio 2015, senza optare per la cedolare secca, con il versamento dell’imposta di registro dovuta per la sola prima annualità.
  • successivo modello RLI presentato il 15 febbraio 2016, per scegliere la cedolare.

In tal caso, l’opzione non produrrebbe effetti per il 2016 (anno per il quale doveva essere presentata entro il 31 gennaio 2016), ma solo per il 2017.

In questa ipotesi è però possibile avvalersi della remissione in bonis e ottenere la decorrenza dal 2016 (evitando la sanzione per omesso/tardivo versamento dell’imposta di registro), considerando che, fermo restando il rispetto delle altre condizioni necessarie per accedere al regime, l’imposta di registro annuale non è stata pagata.

La remissione in bonis deve essere effettuata entro il termine di presentazione della prima dichiarazione dei redditi utile, successiva alla scadenza del termine ordinario (nell’esempio, 30 settembre 2016).

Per il suo perfezionamento occorre versare 258 euro, con il modello F24, utilizzando il codice tributo “8114”.

Fonte: Agenzia delle Entrate - Fisco e Casa: le Locazioni (gennaio 2015)

Locazione e Affitto

Completezza informazioni ottenute: 98.88% - 1251 voti
Facilità d'uso: 96.96% - 1137 voti

Vota questa pagina! Ci aiuterà a migliorare i nostri servizi...a tua disposizione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti   

SILVIA
-1 # IMPIEGATOSILVIA 2019-01-07 12:35
CALCOLO IMPOSTA DI REGISTRO CON RAVVEDIMENTO
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
gennaro
0 # impiegatogennaro 2018-12-21 13:20
veloce e facile da utilizzare. ottimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
noemi
+1 # regnoemi 2018-10-26 13:53
calcolo imposta pagato in ritardo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
mario
+1 # servizio utilissimomario 2018-10-21 18:05
ok grazie ,sevizio di grande utilità complimenti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Erika
0 # Sig. raErika 2018-10-16 19:56
verifica calcolo sanzioni e interessi annualità successiva
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
paolo
0 # rlipaolo 2018-10-12 09:39
interessaato al calcolo delle sanzioni e interessi tardiva registrazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
riccardo
+2 # wwwriccardo 2018-10-10 12:43
ottimo prodotto utile e aggiornato
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mara
0 # dott.Mara 2018-10-08 12:38
calcolo imposta registro ritardo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
iole
0 # sig.raiole 2018-10-05 16:36
calcolo imposta pagato in ritardo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ANGELO
0 # dott.ANGELO 2018-09-18 10:05
locazione immobile non abitativo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
grazia
+2 # mggrazia 2018-09-12 12:09
ottimo servizio di calcolo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
nicoletta
0 # Contratto locazionenicoletta 2018-06-26 09:29
Pneusmarket - Tyre richiesta per contratto locazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
stefania
+2 # profstefania 2018-06-25 11:07
ottimo servizio di calcolo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ferd
+2 # mrferd 2018-06-13 10:15
ok grazieeeeeee...................................... .....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Monica
+2 # registroMonica 2018-06-05 09:42
Servizio molto utile. Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
DANIELE VENERUSO
+2 # dottoreDANIELE VENERUSO 2018-03-15 12:02
grazie............................................ ...........
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ottimo programma
+2 # provaottimo programma 2018-03-09 20:16
ottimo programma di calcolo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
MIRKO
0 # mirkoMIRKO 2018-02-22 17:05
tutto molto ok veramente ok
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
raffaele
0 # provaraffaele 2018-02-19 16:08
prova per valutazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Irene Tasso
+2 # calcolo imposta annualità successivaIrene Tasso 2018-02-05 11:45
calcolo imposta annualità successiva
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ANTONELLA
+1 # calcolo imposta registroANTONELLA 2018-01-22 16:37
CALCOLO IMPOSTA DI REGISTRO PAGATA IN RITARDO
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
enrico
+1 # calcolo spese di registrazioneenrico 2018-01-18 11:40
calcolo spese di registrazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
max
+1 # www.google.itmax 2018-01-13 11:06
bene. il calcolo è corretto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
MARIA LUISA BULLITA
0 # fataMARIA LUISA BULLITA 2018-01-08 12:08
locazione risolata nel 2012 mai cancellata
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
VINCENZO MATTIUCCI
0 # locazioneVINCENZO MATTIUCCI 2017-12-16 14:11
buon programma di calcolo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
VINCENZO MATTIUCCI
0 # locazioneVINCENZO MATTIUCCI 2017-12-16 13:59
informazioni molto utili.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
alice
0 # w&palice 2017-12-15 17:41
calcolo annualità successiva
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ecu Failures
0 # Locazione e Affitto d'Immobili: Calcolo Imposteecu Failures 2017-12-09 10:12
I've been surfing online more than 3 hours as of late, but I by no means found any
attention-grabbing article like yours. It's pretty value sufficient for me.
In my view, if all web owners and bloggers made good content as you did, the net will probably be a lot more helpful than ever before.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
patata
0 # okpatata 2017-12-09 09:20
ottimo servizio dovrebbe essere esteso anche ad altri adempimenti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
paintball
0 # Locazione e Affitto d'Immobili: Calcolo Impostepaintball 2017-09-18 04:04
We're a gaggle of volunteers and starting a new scheme in our community.
Your website provided us with valuable info to work on. You've done a formidable
job and our whole group can be grateful to you.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Roberto
+2 # Geom.Roberto 2017-08-12 10:06
Ottimo programma, molto utile
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
A R 77
0 # COMMERCIALISTAA R 77 2017-08-07 14:42
Ravvedimento entro l'anno
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Simone
+2 # Errore sanzione risoluzione cedolare seccaSimone 2017-08-02 15:47
Complimenti per il sito ed il servizio,
Ho notato però che la sanzione per la risoluzione di un contratto con cedolare secca comunicata con modello RLI dopo trenta giorni dal giorno effettivo della risoluzione da un importo di 67€ (come per i contratti senza cedolare) anzichè dare l'importo di € 100 (a titolo di sanzione) come riportato nel sito dell'agenzia delle entrate.
Grazie per la risposta
Simone
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mirko M.
+1 # Errore sanzione risoluzione cedolare seccaMirko M. 2017-08-02 18:18
Grazie Simone per la sua preziosa segnalazione.
Nell'attesa di aggiornare il calcolatore, anche in vista di alcune novità previste per il mese di settembre 2017, a titolo informativo indichiamo, insieme a lei, alcuni dati certi sull'argomento proposto.
L'AdE con RISOLUZIONE N. 30/E del 10/03/2017 provvede all'"Istituzione del codice tributo per il versamento, tramite il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, della sanzione di cui all’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, e successive modificazioni".
L'AdE indica che "In caso di mancata presentazione della comunicazione relativa alla proroga, anche tacita, o alla risoluzione del contratto di locazione per il quale è stata esercitata l'opzione per l'applicazione della cedolare secca, entro trenta giorni dal verificarsi dell'evento, si applica la sanzione nella misura fissa pari a euro 100, ridotta a euro 50 se la comunicazione è presentata con ritardo non superiore a trenta giorni".
Indica inoltre che "della suddetta sanzione è istituito il seguente codice tributo:  “1511” denominato “LOCAZIONE E AFFITTO DI BENI IMMOBILI – Sanzione per mancata comunicazione di proroga o risoluzione del contratto soggetto a cedolare secca”.
Ringraziandola per il suo commento e per l'attenzione posta, restiamo in attesa di ricevere suoi suggerimenti su come migliorare i servizi di calcolo presenti nel sito, al fine di rendere fruibile l'informazione immobiliare più completa e corretta possibile.
A presto. Mirko M.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
GINO
+1 # OK OTTIMOGINO 2017-07-22 13:02
interessante l'applicazione presente
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
valeria
+1 # sanzionivaleria 2017-04-26 17:45
calcolo sanzioni e interessi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Fulgenzio Procopio
+2 # calcoloFulgenzio Procopio 2017-02-17 17:13
Programma molto utile ed intuitivo.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Gianni
+1 # CalcolatoreGianni 2017-01-13 16:06
Grazie per questo calcolatore. Non credevo potesse essere così complessa la casistica sui contratti di affitto e loro adempimenti. Complimenti per questo utile strumento.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Carlo S.
+1 # Grande calcolatoreCarlo S. 2016-08-27 10:57
Grazie per questo calcolatore. Lo condivido con i miei collaboratori
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
paolo
-3 # imp d bollopaolo 2016-07-30 11:17
imp bollo e registro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Giana
0 # ErroreGiana 2016-07-27 12:45
Buongiorno, purtroppo non riesco a calcolare gli interessi di ritardo su una proroga in quanto non mi permette di inserire le date corrette.
L'ho fatto altre volte in passato senza mai riscontrare errori..
Posso avere un aiuto?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mirko M.
0 # Date per calcolo imposteMirko M. 2016-07-27 16:25
Salve Giana.
Prima di tutto la ringraziamo per questo post.
Abbiamo inserito, nei campi data e in altri campi, alcuni controlli che possano permettere la verifica da parte dell'utente dell'esattezza delle informazioni già nella fase di inserimento: tanto più l'apporto di dati è corretto e completo, tanto più è esatta la loro elaborazione.
Nello specifico: se la data inserita è errata si deve procedere alla completa cancellazione e all'integrale nuova digitazione della stessa. E' possibile usare il calendario che "scende" per ogni campo data o la digitazione nel formato aa/mm/aaaa.
Per ogni altra info e per accogliere ogni suggerimento atto a migliorare questo strumento può contare sulla nostra disponibilità!
Buon lavoro. Mirko.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Rosanna
+4 # ottimo programmaRosanna 2016-07-21 10:54
ottimo programma non si trova niente di simile in giro per il web...credo che lo userò motlo spesso Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Marco Molla
+2 # Grazie!Marco Molla 2016-07-08 14:36
Grazie infinite per questo ottimo servizio!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
pietro
+2 # provapietro 2016-06-16 22:17
Grazie per la Vs/ piattaforma
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Studio Sairti & C.
+3 # Calcolatore imposteStudio Sairti & C. 2016-06-14 17:15
Buonasera. Dopo aver testato il Vostro calcolatore ci complimentiamo per questo servizio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ros
+1 # calcolo imposteros 2016-05-31 11:13
ottimo servizio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
marco
+1 # ottimomarco 2016-05-26 16:41
ottimo servizio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mauro
+1 # Ottimo SitoMauro 2016-05-26 12:21
Da consigliare
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mauro
+1 # Ottimo sitoMauro 2016-05-26 12:20
ottimo sito e servizio
da consigliare
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
saverio
+1 # RISOLUZIONE: imposta di registro per i fondi rusticisaverio 2016-05-25 12:15
Per le risoluzioni senza corrispettivo dei contratti di locazione di immobili urbani con durata di più anni, l’imposta si paga nella misura fissa di 67 euro. Negli altri casi (per esempio, locazione di immobili non urbani), l’imposta si applica ai canoni ancora dovuti nella misura del 2% o dello 0,5% se si tratta di fondi rustici. Dal calcolo onLine invece mi da sempre un'imposta di 67 euro anche per i fondi rustici: potete aiutarmi a capire?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mirko M.
+1 # RISOLUZIONE: imposta di registro per i fondi rusticiMirko M. 2016-05-26 17:27
Salve Saverio. Lei ha individuato - correttamente - un estratto di quanto riportato nel sito dell'Agenzia delle Entrate alla pagina "Quanto si Paga".
Il calcolatore, per il caso da lei prospettato e specificamente per gli immobili DIVERSI da quelli urbani, non prevede - ancora - l'inserimento di variabili (canone, eventuale corrispettivo, durata). Il dato che si ottiene può considerarsi "prudenziale" poichè tiene conto dell'importo minimo (67,00 Euro) che va versato, oltre a eventuali sanzioni e interessi sullo stesso importo.
Provvederemo quanto prima ad integrare il calcolatore con quanto da lei evidenziato.
Grazie per il suo contributo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mirko M.
0 # RISOLUZIONE: imposta di registro per i fondi rusticiMirko M. 2016-06-14 18:10
Salve Saverio.
Può ora testare il calcolatore nella parte relativa alla RISOLUZIONE per contratti di affitto d'immobili diversi da quelli urbani: con o senza corrispettivo.
Buon lavoro!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
giuseppe
+2 # mancata proroga cedolare seccagiuseppe 2016-05-18 10:32
mancata proroga contratto a cedolare secca.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Moreno
+1 # GrazieMoreno 2016-05-12 09:42
ottimo servizio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Davide
+1 # errata aliquotaDavide 2016-05-12 00:27
Ottimo strumento. Segnalo, però, che ora l'aliquota sull'imposta di registro per la ritardata registrazione entro 90 gg è il 13,33%
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mirko M.
+1 # Conferma aliquota 12%Mirko M. 2016-05-12 11:03
Grazie Davide per il tuo contributo: ci fa piacere che la tua attenzione abbia portato ad una analisi delle informazioni e ad una verifica/rettifica dei calcoli.
Per il caso da te indicato confermiamo l'aliquota del 12%, così come inserita nel codice di programmazione di questo calcolatore. Di seguito la fonte normativa.
Ravvedimento 'breve' ex D.Lgs. 472/97, art. 13, c. 1 lett c) : "La sanzione e' ridotta [...] ad un decimo del minimo di quella prevista per l'omissione della presentazione della dichiarazione, se questa viene presentata con ritardo non superiore a novanta giorni [...]"
Nell'attesa di poter ricevere un tuo ulteriore utile post ti auguriamo buon lavoro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
tt
+1 # utilett 2016-05-05 18:36
utilissimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ANTONIO TODISCO
+1 # fantasticoANTONIO TODISCO 2016-04-21 19:18
funziona benissimo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
nini
+2 # grazienini 2016-04-12 17:16
Veloce e preciso
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
antonio
+1 # ottimo servizioantonio 2016-04-12 12:46
grazie per l'ottimo servizio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Christian
+1 # prova calcoloChristian 2016-02-05 14:26
tentativo di registrazione contratto tardivo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Michele
+1 # VeloceMichele 2016-01-30 16:45
Veloce e preciso e OK
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
ANTONINO BIONDO
+1 # ottimo servizioANTONINO BIONDO 2016-01-29 11:21
semplice e veloce
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
Mirko M.
0 # ottimo servizioMirko M. 2016-01-29 12:14
Grazie Antonino per aver utilizzato il calcolatore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore